lunedì 1 Marzo 2021
Dal territorio

Coronavirus, Zaia al Governo: «Rivedere e rafforzare Cts, restrizioni solo su basi scientifiche concrete»

Il Presidente della Regione Veneto: «Abbiamo puntato molto anche sulla revisione dei parametri»

22 Febbraio 2021

Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia dall’Unità di Crisi della Protezione Civile di Marghera: «Incidenza ad oggi sul numero di tamponi è di 4.93, quindi doppia rispetto a quella di venerdì. Ieri abbiamo avuto incontro con il Governo. Non abbiamo presentato riserve in merito alle misure da qui al 5 marzo, ma abbiamo parlato molto del nuovo Dpcm. La posizione del Veneto prevede che ci sia un tagliando rispetto ad approccio e parametri. Oggi abbiamo un anno di esperienza alle spalle. Ho chiesto che il Cts venga rivisto, ma anche rafforzato e che divenga autorevole a punto tale da poterci avere un portavoce. Questo, per evitare di vedere che qualcuno fa una dichiarazione e poi vi è chi fa una controdichiarazione. Abbiamo puntato molto anche sulla revisione dei parametri, come l’RconT. Poi un’altra richiesta avanzata è in merito alle misure restrittive che la Regione da settembre può adottare da sé. Abbiamo chiesto quindi che vi sia un dato scientifico concreto a supporto, così da adottare le restrizioni d’intesa con il Ministro».

 

E sulla campagna vaccinale, della quale si è parlato in occasione dell’incontro tra Regioni e Governo, Zaia ha dichiarato: «Spero che il Presidente Draghi ci possa dare una mano per aumentare le dosi di vaccino. Noi ne necessitiamo, ma anche i colleghi delle altre Regioni. Come Regione Veneto, disponendo delle dosi, possiamo somministrarne sino a 50mila vaccini al giorno».

 

E sull’accordo MMG e Governo, l’assessore Lanzarin ha dichiarato: «Tra qualche giorno incontreremo le sigle sindacali con le quali stabiliremo le categorie da assegnare ai medici di medicina generale».

 

A seguire l’intervento del dott. Michele Mongillo, dirigente Unità Organizzativa Prevenzione e sanità pubblica Regione Veneto, per un aggiornamento sulla campagna vaccinale: «Alle 10.30 di oggi le dosi somministrate sono 285.799, che si traducono in 108.841 persone che hanno completato il ciclo di vaccinazione previsto. Avremo nella prima settimana di marzo, per quanto riguarda le dosi Pfizer, 52mila dosi e poi ogni settimana 65mila 160 dosi. Questo ci consente di pianificare con più solidità le vaccinazioni. Riceveremo a marzo circa 66mila dosi di Moderna, mentre per AstraZeneca, cominciato questo fine settimana, riceveremo entro marzo totale 273.500 dosi».

 

Di seguito è possibile visionare il documento che attesta lo status attuale della campagna vaccinale: Aggiornamento campagna vaccinale Regione Veneto_22.02.2021

 

I dati aggiornati del contagio in Veneto:

Totale Positivi: 327.016

Positivi ad oggi: 22.284 (+ 509 nelle ultime 24 ore)

Totale ricoverati: 1.345

Ricoverati in area non critica: 1.209

Terapie intensive: 136 (+1)

Totale morti: 9.721 (+9)

Totale dimessi: 15.689

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *