giovedì 21 Gennaio 2021
Ultima ora
Dal territorio

Coronavirus, Zaia: «Comprendo chi protesta, Governo dia subito ristori»

Il Presidente della Regione Veneto: «Quello delle attività produttive è un sacrificio per il bene della comunità»

13 Gennaio 2021

Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia dall’Unità di Crisi della Protezione Civile di Marghera: «Sono arrivati i vaccini Moderna. Le dosi di quest’ultimo verranno distribuite nelle regioni sulla base della popolazione over 80. In generale, penso che sia fondamentale non abbassare la guardia. Siamo ad oggi a 13 giorni di calo, vero, ma si può verificare una controtendenza in qualsiasi momento. Quindi, richiamiamo sempre alla prudenza ed evitiamo di creare situazioni di assembramento».

 

Zaia è poi intervenuto sull’iniziativa autonoma di alcuni esercenti che intendono, in segno di protesta, da venerdì riaprire al pubblico i propri locali: «Ringrazio i veneti per i sacrifici che stanno facendo. A tal proposito, un mio pensiero va alle attività produttive, che chiedono semplicemente di poter lavorare, poter pagare i propri dipendenti e quindi comprendo le loro proteste. Più volte, il Governo ha promesso loro i ristori e quindi speriamo che vengano inviati subito. Quello di queste categorie è un sacrificio per conto della comunità. Ringrazio questi operatori, che tutti abbiamo l’obbligo di aiutare».

 

Sulla campagna vaccinale in corso, Zaia dichiara: «C’è un’alta percentuale di adesione degli operatori sanitari in Veneto, ma chi ha deciso di non vaccinarsi è libero di farlo. Registriamo comunque più mancate adesioni nelle RSA da parte del personale sanitario».

 

In merito al prossimo Dpcm e relativa classificazione, Zaia commenta: «Da quel che posso immaginare è che il Veneto resterà in arancione. Per ora escludiamo il rosso».

 

A seguire l’intervento del Direttore generale della Sanità veneta Luciano Flor, che in risposta alla diffida inviata dalla Anaao-Assomed, ha dichiarato: «Il Veneto è la regione che fa più tamponi molecolari al giorno. In numeri assoluti, ieri l’Emilia-Romagna ne ha fatti 1000 più di noi, che siamo oggi secondi. Possiamo fare da 19 a 20mila tamponi al giorno molecolari, da refertare il giorno seguente. Il Veneto ha sempre fatto e continua a fare il maggior numero di tamponi molecolari. I tamponi molecolari vengono eseguiti su tutti i pazienti prima del ricovero, poi dove avvengono i focolai o quando è richiesto dal MMG. I rapidi li abbiamo sempre usati per screening, mentre i molecolari per diagnosi. L’alternativa ai tamponi rapidi è il nulla».

 

«Nel pomeriggio abbiamo una riunione per le specifiche sulla somministrazione delle dosi del vaccino Moderna che abbiamo ricevuto stamattina» ha aggiunto Flor.

 

I dati aggiornati del contagio in Veneto:

Totale Positivi: 291.719

Positivi ad oggi: 81.970 (+ 1.884 nelle ultime 24 ore)

Totale ricoverati: 3.348

Ricoverati in area non critica: 2.988

Terapie intensive: 360

Totale morti: 7.684

Totale dimessi: 12.230

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *