giovedì 21 Gennaio 2021
Ultima ora
Dal territorio

Coronavirus, Zaia: «Contagio cresce in Italia, unica soluzione il vaccino»

Il Presidente della Regione Veneto: «Moderna è in arrivo, speriamo si risolva presto nodo AstraZeneca»

12 Gennaio 2021

Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia dall’Unità di Crisi della Protezione Civile di Marghera: «Siamo al 96,3% di dosi inoculate del vaccino. Ora iniziamo a mettere da parte le dosi per il richiamo. Oggi abbiamo ricevuto altre 38mila dosi».

 

«La situazione nazionale rivela che i numeri dei contagi stanno crescendo, e peraltro dove sono state attuate restrizioni che noi non abbiamo applicato» ha dichiarato Zaia.

 

«Non siamo qui per fare terrorismo, ma la situazione che stiamo vivendo non è semplice. Resta fondamentale il tema dei ristori e il grave danno economico. Ma abbiamo 3.400 persone ricoverate. Contiamo moltissimo sulle vaccinazioni: più ne abbiamo, più riusciamo a farne. Arcuri ci ha confermato l’arrivo delle altre dosi. Sta per arrivare Moderna e speriamo si risolva il problema AstraZeneca, che ci consentirebbe di ampliare tutta la rete vaccinale».

 

È intervenuta, sulla campagna vaccinale, l’assessore alla Sanità e al Sociale Lanzarin: «Quello di ieri con i MMG è stato un  incontro molto importante e positivo. Saranno coinvolti nella vaccinazione, ci sarà un accordo specifico in merito. Non sappiamo se ci sarà un accordo nazionale in merito, ma a prescindere faremo un accordo regionale. Altrettanto chiaro è che potremmo mettere in atto questo accordo solo quando avremo i vaccini a disposizione e soprattutto quando avremo un vaccino come AstraZeneca. Nell’ultima finanziaria sono state inserite anche le farmacie, in particolare potremmo inserire nella campagna vaccinale gli specializzandi, oltre alle persone in pensione».

 

 

Sui tamponi effettuati dai medici di base, Lanzarin dichiara: «Rispetto ai 250mila circa tamponi consegnati alle Ulss e poi distribuiti ai medici di famiglia, al 31 dicembre sono 171mila i tamponi effettuati, di cui il 14% ha dato esito positivo. Con i MMG c’è l’intenzione di proseguire su questa attività. Preciso che i MMG effettuano tamponi su chi presenta sintomi o su chi ha avuto contatti stretti».

 

Per le farmacie, «che effettuano tamponi su chi non ha sintomi e quindi ha solo un sospetto  ̶  precisa l’assessore alla Sanità  ̶ , rispetto alle 1440 farmacie, vi hanno aderito circa 200. Il cittadino può recarsi in farmacia senza nessuna prescrizione e il tampone ha un costo di 26 euro. Il dato all’11 gennaio è di 4.023 tamponi effettuati. Di questi 268 sono positivi».

 

I dati aggiornati del contagio in Veneto:

Totale Positivi: 289.835

Positivi ad oggi: 84.725 (+ 2.134 nelle ultime 24 ore)

Totale ricoverati: 3.419

Ricoverati in area non critica: 3.028

Terapie intensive: 391

Totale morti: 7.593

Totale dimessi: 12.031

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *