giovedì 25 Febbraio 2021
Ultima ora
Approfondimenti

Crisi di Governo, Eurodap: «Per 1 italiano su 2 è fonte di paura e stress»

Gli esperti: «Investire in affetti e famiglia per contrastare questi sintomi»

8 Febbraio 2021

La crisi di Governo nel pieno della pandemia crea stress e incertezza provocando un senso di scoraggiamento dei cittadini sul proprio domani. È quanto emerge da un sondaggio condotto dall’Eurodap (Associazione europea per il disturbo da attacchi di panico) su un campione di 761 persone. In particolare il 68% degli intervistati ammette di risentire del clima d’instabilità politica che stiamo vivendo; solo il 13% sembra non preoccuparsene. Oltre il 70%, inoltre, ha paura di non essere tutelato sufficientemente dalla classe politica e per questo ammette di non aver molta fiducia in essa; il 47% ammette che l’instabilità politica è in grado di causare, in via indiretta, nervosismo, ansia, stress, preoccupazioni eccessive per la propria progettualità. Infine l’86% non crede in un ritorno alla normalità, come quella a cui eravamo abituati prima della pandemia.

 

«Il Paese, già provato sotto il profilo economico e sanitario, si trova oggi in uno stallo governativo allarmante e piuttosto pericoloso – spiega Eleonora Iacobelli, psicoterapeuta, presidente Eurodap e Direttore Bioequilibrium –. Nonostante i vaccini e le nuove cure contro il Covid-19 lascino intravedere un barlume di speranza, la mancanza di un quadro politico ben delineato ha catapultato di nuovo gli italiani in un clima di instabilità economica, scetticismo e incertezza riguardo al futuro. Tale momento d’incertezza è significativamente correlata all’aumento della frequenza o dell’intensità di disturbi legati all’ansia e alla depressione. L’ansia, infatti, è la risposta che l’organismo mette in atto quando percepisce un pericolo, vero o presunto. Serve a preparare l’organismo a fronteggiare ciò che lo minaccia o evitare ciò che sente come pericoloso».

 

Ecco allora alcuni consigli messi a punto dall’Eurodap per mitigare gli effetti psicologici che questo momento di crisi politica può generare in ognuno di noi:

 

1) Condividere le proprie preoccupazioni in maniera costruttiva ricercando un confronto reale e funzionale;

 

2) Sforzarsi di non trattenere il proprio nervosismo, identificandone la causa reale senza sfogarsi inutilmente per cose o con persone estranee alla situazione;

 

3) Non smettere di porsi degli obiettivi personali quotidiani o mensili;

 

4) Continuare ad investire negli affetti e nella famiglia.

 

(ph: Imagoeconomica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *